Che cosa stai cercando?

Agenda Digitale

Lettura:

  • Condividi su:

Che cos'è Agenda Digitale del Veneto?

L’Agenda Digitale del Veneto 2025 è un documento programmatico sottoscritto dalla Regione Veneto. Definisce e condivide l’impegno strategico nella promozione della società e dell’economia digitale nel nostro territorio.

L’Agenda Digitale del Veneto 2025 è la via per rendere il Veneto più attrattivo, più sostenibile e più coeso.

Un documento che definisce le linee guida per una crescita del territorio che prevede un piano organico ed integrato basato su quattro pilastri: Competenze Digitali, Infrastrutture, Servizi Digitali e Dati.

Si propone di intervenire su nove ambiti di intervento (ecosistemi), dove per ogni settore sono stati individuati una serie di specifiche azioni rivolte a sostenere lo sviluppo digitale dei singoli domini rispondendo ai fabbisogni ed esigenza del singolo settore.

Quali sono i nove ecosistemi di intervento?

Agricoltura, Ambiente e Territorio, Cultura, Lavoro e Formazione, Sviluppo Economico, Turismo, Sanità e Sociale, Pubblica Amministrazione, Trasporti e Mobilità.

Il frame di intervento complessivo, dove le quattro linee di intervento di sistema si potenziano sinergicamente allo sviluppo delle azioni nei singoli ecosistemi, permetterà di raggiungere gli obiettivi strategici di avere un Veneto più attrattivo, più sostenibile, più coeso.

Le azioni che rientrano tra gli interventi di sistema risultano cruciali perché creano e potenziano quelle “precondizioni” digitali fondamentali (infrastrutture, dati, servizi e competenze) per permettere alle singole azioni di uno specifico sistema di essere attuate, ma anche perché sostengono l’attuazione di iniziative multi-ecosistema.

Come attuarla?

L’obiettivo strategico delineato dall’Agenda Digitale del Veneto 2025 va perseguito adottando un approccio duale che accompagnerà sia le azioni di sistema che quelle demandate ai singoli ecosistemi. Da una parte favorendo la diffusione capillare e la sperimentazione di soluzioni che già funzionano nel breve termine, dall’altra progettando ed avviando trasformazioni di ampio respiro su lungo termine (si pendi ad esempio all’intelligenza artificiale, alla robotica, ecc).

Il confronto con gli stakeholder e l’analisi sul lavoro ha evidenziato una già presente ricchezza sul territorio regionale, spesso in grado di ottenere riscontri di rilievo nazionale e/o internazionale, in termini di iniziative, progetti, attori in ambito digitale, ma che fanno fatica a diventare patrimonio comune di tutto il sistema.

È emerso però anche il bisogno e la volontà di continuare ad esplorare fino a che punto la continua evoluzione tecnologica possa rappresentare una risorsa e costituire un trampolino di lancio per nuovi servizi e una nuova imprenditorialità.

Il percorso di attuazione della Vision di ADV2025 può essere quindi suddiviso su tre assi temporali:

Breve termine, caratterizzato da una valutazione dell’attuale sistema agile, sulla sinergia tra siti e portali, applicazioni e database. Si prevede una riorganizzazione di punti di accesso alle risorse disponibili, una semplificazione della user experience, intervenendo sulle interfacce, le funzionalità e i processi sottostanti all’utilizzo delle applicazioni, la ri-progettazione dal punto di vista visivo e funzionale delle riconoscibilità delle applicazioni e dei portali e infine una fornitura di criteri essenziali che dovrebbero accumunare tutte le iniziative digitali della Regione Veneto.

Medio termine, seconda linea di azione funzionale a consolidare nel medio termine i risultati delle iniziative più promettenti. Nello specifico si tratta di far conoscere le soluzioni esistenti già validate, coinvolgere gli end user nella scoperta graduale delle sperimentazioni in corso stimolando la partecipazione. Diffondere “user stories” di successo per far comprendere a tutti gli stakeholder, promuovere confronti con altre regioni europee.

Lungo termine, caratterizzato dalla proiezione nel futuro. Questo asse temporale riguarda la spinta alla sperimentazione, ovvero l’individuazione di sinergie attivabili nelle sperimentazioni di punta, il monitoraggio continuo dei trend tecnologici, il sostegno alla sperimentazione “open”, cioè basati su dati e framework, e sul supporto di una “chiusura del cerchio” delle sperimentazioni, puntando sempre all’ottenimento di un prodotto finale.

La Governance

Agenda Digitale del Veneto 2025 si basa su un nuovo modello di governance unitaria del Digitale in grado di integrare tre livelli complementari:

  1. strategico
  2. coordinamento tecnico
  3. operativo

 

Per il coordinamento strategico delle iniziative regionali viene istituito il Coordinamento inter-assessorile delle politiche e dei progetti attuativi nell’ambito dell’innovazione digitale.

Tale coordinamento ha lo scopo di favorire le sinergie strategiche e complementarità delle progettualità e di definire politiche di sistema.

Alla direzione ICT e Agenda Digitale compete il coordinamento tecnico e la definizione degli standard per garantire che le singole progettualità e iniziative condividano infrastrutture, piattaforme abilitanti e dati.

Non perderti le novità

Resta aggiornato: tante news, appuntamenti e molto altro!

Iscriviti ORA

ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Compila il form con i dettagli della tua richiesta/segnalazione